corrosioni

corrosioni_evidenza

Il trittico realizzato per la mostra affronta il tema delle CORROSIONI con la solita ed immediata efficacia di chi – dalla terra coinvolto, ha colto e, in un certo qual modo, risolto – manifesta lo spirito critico e sofferente aleggiare su temi di interesse comune: dare alla luce una creatura che dal ventre della madre-terra-amore-speranza del futuro, viene catapultato in una realtà di guerra e di lotta per il potere e la ricchezza (retoriche assunte come tali solo da chi non vuole sentire quanto è semplice il bene e quanto complesso il male), su un piatto di bilancia equivoco quanto i pesi e le misure che il sistema offre come sole alternative per la guarigione dell’ESSERE. Fino al punto da ipotizzare un clone-pezzo di ricambio dalla cui vita creata in laboratorio, (e pertanto vita di serie B?) i potenti signori del mondo potranno rigenerare la propria, visto che per gli altri la musica non cambia. Clone della nascita, l’uomo contemporaneo imita un pensiero che in lui si forgia quale ferro bollente e stimolo deviante, fino alla CORROSIONE, nella speranza di un alter-ego da laboratorio che ne continui l’errato esistere.

Concept, progetto e realizzazione: Luigi Tirino
Luogo: Città della Scienza – Napoli
Anno: 2007

Le sculture sono in mostra permanente collocate in luoghi diversi della Citta della Scienza

Comments Are Closed